2C di Coveri | Pulimentatura
20495
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-20495,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.10,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Pulimentatura

Se gli accessori metallici impreziosiscono e rendono funzionale la moda è soprattutto grazie alle fasi di finitura della loro lavorazione. Ai processi galvanici e ai trattamenti chimico fisici si aggiunge un’attività fondamentale per lavorazioni delle superfici metalliche. Si tratta della “pulimentatura” o “pulitura”, in passato un’operazione relativamente semplice ma che ormai – anche questa fase – ha raggiunto complessità e automazioni decisamente spinte.
Le operazioni di pulimentatura, in genere, intervengono nelle fasi finali del processo di lavorazione delle leghe. I semilavorati vengono lucidati rimuovendo i sedimenti della lavorazione e riducendo l’entità della scabrezza superficiale e della rugosità del metallo. Con la pulimentatura si rimuovono spigoli, bave di lavorazione e si rendono brillanti oggetti grezzi o già cromati.
Le microimperfezioni geometriche che solcano e scalfiscono gli oggetti sono ridotte dai processi chimico fisici e meccanici. Per questo serve una squadra di uomini affiatati e coordinati. Ma serve anche esperienza e preparazione per far funzionare i numerosi macchinari tradizionali, le macchine a controllo numerico e i robot in dotazione al dipartimento. L’attenzione alla sicurezza anche qui è oltre gli standard. Idem per l’attenzione all’ambiente e ai rischi di contaminazione ambientale.
Come in ogni altro reparto, anche qui l’attenzione alla sicurezza e all’ambiente sono superiori agli standard richiesti per legge affinché i trattamenti meccanici di levigatura, pulimentatura e lucidatura e quelli chimico fisici producano bellezza sostenibile e non problemi.

Category

I reparti